RUBA BANDIERA

Tipo di gioco: gioco di squadra

Ambiente: all'aperto

Fascia d'età: tutte le età

Giocatori: 11 o più di 11

Materiale necessario:

Descrizione del gioco:

E' un gioco a due squadre. Il campo di gioco deve essere grande circa come un campo da tennis. Viene tracciata per terra una riga che divide in due il campo da gioco e sulla quale si mette il direttore della gara (arbitro imparziale) che deve tenere con una mano un fazzoletto o una pezza che rappresenta la bandiera. Con una conta decidete chi deve fare il "porta bandiera". Formate poi due squadre . Ogni squadra deve essere composta dallo stesso numero di persone (almeno 5 giocatori) che si devono disporre su due file, una di fronte all'altra, alla stessa distanza dalla riga.
Il " porta bandiera" si mette a una estremità della linea al centro del campo di gioco.
Le squadre, invece, in fila l'una di fronte all'altra, distanti ognuna circa 15 passi dalla linea al centro del campo ( vedi disegno ).
Ogni giocatore ha un numero, che cambia a seconda della posizione che occupa nella fila. Ad esempio: i primi della fila delle due squadre sono i numeri 1, i secondi sono i numeri 2, e così via. Il " porta bandiera" tiene la bandiera (un fazzoletto bello grande) con il braccio teso e chiama un numero a caso. I giocatori delle due squadre che hanno assegnato lo stesso numero chiamato devono correre a prendere il fazzoletto, devono cioè raggiungere la bandiera senza superare la linea che divide il campo (altrimenti sono eliminati) cercare di prendere la bandiera prima dell'avversario e tornare di corsa al proprio posto senza mai farsi toccare dall'avversario durante l'inseguimento. E' compito di ogni giocatore stare in silenzio per prestare la massima attenzione all'arbitro che scandirà ad alta voce il numero designato.
Bisogna scegliere solo il momento più adatto per portare via la bandiera. Magari un attimo di disattenzione dell'altro giocatore. Importante è lo scatto. Se uno dei due contendenti arriva prima dell'altro, può fare in tempo a prendere il fazzoletto tenuto per un pizzo dall'arbitro, ma deve essere velocissimo a rientrare dietro la propria linea di partenza prima che l'avversario possa toccarlo.Si assegna un punto alla squadra che riesce a conquistare la bandiera tornando al proprio posto senza farsi prendere. Se il giocatore è invece raggiunto prima di mettersi in salvo, il punto è assegnato all'altra squadra.
A questo punto i giocatori riprendono il loro posto nelle rispettive file e il " porta bandiera" chiama un'altra coppia.
Con i punti si può arrivare a 10, 15 o anche più, basta mettersi d'accordo  prima.


 



 



 

 

INDIETRO

HOME

AVANTI